martedì 24 gennaio 2012

Oscar 2012: le nomination copiaincollate da imdb ma con i miei fantastici commenti

Gli Oscar Cannibali ci sono già stati e sono stati, ammettiamolo con modestia assoluta, l’apoteosi del cinema. Per chi segue anche le cerimonie minori, comunque, ecco che oggi sono state annunciate le nomination. Non del Grande Fratello che ormai non guarda più nemmeno la Alessia Marcuzza, ma quelle degli Oscar 2012.
Chi ha ricevuto più candidature?
Chi è stato snobbato?
Chi tenterà quest’anno di fare un altro bel furto regale come Il discorso del re l’anno scorso?
Andiamo subito a scoprirlo, insieme all’annuncio di Jennifer Lawrence?
Purtroppo per voi no, dovrete accontentarvi dei miei commenti…

Best Motion Picture of the Year
Nominees:
The Artist (2011)
Paradiso amaro (2011)
Molto forte, incredibilmente vicino (2011)
The Help (2011)
Hugo Cabret (2011/II)
Midnight in Paris (2011)
L'arte di vincere - Moneyball (2011)
The Tree of Life (2011)
War Horse (2011)

Quest’anno hanno deciso di fare le cose alla cazzo di cane: i candidati per la miglior pellicola potevano essere compresi tra i 5 e i 10, e così hanno deciso per 9. Totalmente a caso. Secondo me le nomination le hanno fatte decidere dalla modalità shuffle dell’iPod.
La corsa a due sembra sarà tra Paradiso amaro (The Descendants) con Giorgione Nespresso Martini Fastweb Clooney e The Artist, il super favorito film muto francese in bianco e nero, che descritto così potrebbe sembrare una gran menata e invece è una gran figata, vedi anche mia recensione muta.
Io personalmente farò un tifo spudorato per The Tree of Life, nonostante abbia poche possibilità di vittoria; alla fine la nomination è già tanto considerando che gli altri filmoni dell’anno Drive e Melancholia sono stati (poco sorprendentemente) ignorati.
Ottima la presenza di The Help e Midnight in Paris, il mediocre Moneyball poteva invece anche starsene seduto in panchina, Hugo Cabret promette bene, mentre War Horse di Spielberg e soprattutto Molto forte, incredibilmente vicino con Sandra Bullock e Tom Hanks (oddio…) sembrano di quelle ruffianate stracciapalle buone giusto per l’Academy.

Best Performance by an Actor in a Leading Role
Nominees:
Demián Bichir for A Better Life (2011)
George Clooney for Paradiso amaro (2011)
Jean Dujardin for The Artist (2011)
Gary Oldman for La talpa (2011)
Brad Pitt for L'arte di vincere - Moneyball (2011)

Clooney e Dujardin, previstissimi.
Brad Pitt meritava per The Tree of Life, non per quella gran paraculata di interpretazione in Moneyball. Ma l’Academy - si sa - ama le paraculate.
Demian Bichir chi cazzo è? Ve lo dico io: è un attore messicano con esperienze nel mondo delle soap opera della tv azteca! È lui la grande sorpresa di queste nomination e il film A Better Life potrebbe essere una piacevole rivelazione indie, o in alternativa la solita paraculata ruffiana pronta e servita per l’Oscar. In ogni caso sarà lui il “caso umano” dell’anno, ovvero lo sconosciuto che si trova all’improvviso a contendere la statuetta ai Brad & George di turno.
Gary Oldman per La talpa? ZZZZZZZZZZZ

Quanto agli esclusi: niente Joseph Gordon-Levitt?
Niente Michael Fassbender???
Niente Ryan Gosling?????
Voi siete PAZZI, cari membri dell’Academy. E pure figl’e ‘ndrocchia!

Best Performance by an Actress in a Leading Role
Nominees:
Glenn Close for Albert Nobbs (2011)
Viola Davis for The Help (2011)
Rooney Mara for Millennium - Uomini che odiano le donne (2011)
Meryl Streep for The Iron Lady (2011)
Michelle Williams for My Week with Marilyn (2011)

Michelle Williams? Godo.
Rooney Mara? Supergodo.
Viola Davis? Ottima, bisognerebbe staccarsi il cuore dal petto per non commuoversi alla sua interpretazione in The Help.
Glenn Close nella parte dell’uomo e Meryl Streep nella parte della donna/uomo, ovvero Margaret Thatcher? Sono sicuro che siano state bravissime, come al loro solito, però che palle! 17esima (!) nomination per la Streep… no alarms and no surprises.
Peccato per Kirsten Dunst in Melancholia. Chissà, se Lars Von Trier non avesse chiesto “Hitler, would you marry me?” a Cannes magari una nominationina se la sarebbe portata a casa…

"Ma io vado a nanna alle 8 e poi la cerimonia degli Oscar
è sempre noiosissima. Mi sa che passo, grazie..."
Best Performance by an Actor in a Supporting Role
Nominees:
Kenneth Branagh for My Week with Marilyn (2011)
Jonah Hill for L'arte di vincere - Moneyball (2011)
Nick Nolte for Warrior (2011)
Christopher Plummer for Beginners (2010)
Max von Sydow for Molto forte, incredibilmente vicino (2011)

Qui non ci siamo proprio: Jonah Hill e Nick Nolte (anziché Tom Hardy?) mi sono sembrati davvero mediocrerrimi, Kenneth Branagh non lo sopporto, e gli 82enni Max Von Sydow e Christoph Plummer arrivano gridando: “Largo ai giovani”. Faccio il tifo per il Plummer dello splendido Beginners, però che tristezza di cinquina…
Nominare i cani di Beginners e The Artist avrebbe reso troppo interessante la sfida?

"Non che io sia così famosa, ma quella Janet McTeer
chi acciderbolina è?
Best Performance by an Actress in a Supporting Role
Nominees:
Bérénice Bejo for The Artist (2011)
Jessica Chastain for The Help (2011)
Melissa McCarthy for Le amiche della sposa (2011)
Janet McTeer for Albert Nobbs (2011)
Octavia Spencer for The Help (2011)

In questa cinquina invece ci siamo decisamente.
Innanzitutto Jessica Chastain, attrice dell’anno che meritava più per The Tree of Life, ma comunque pure nel valido The Help è davvero strabiliante.
La Bejo muta di The Artist vale più di mille parole, Melissa McCarthy e Octavia Spencer sono le mattatrici dei super cast all-star femminili delle Amiche della sposa e The Help e quindi grandi!
Janet McTeer? Non pervenuta.

Best Achievement in Directing
Nominees:
Woody Allen for Midnight in Paris (2011)
Michel Hazanavicius for The Artist (2011)
Terrence Malick for The Tree of Life (2011)
Alexander Payne for Paradiso amaro (2011)
Martin Scorsese for Hugo Cabret (2011/II)

Grazie a Dio, ovvero se stesso, Terrence Malick è stato nominato!
Bravi anche gli altri, però dai: non c’è storia.
Probabilmente l’Academy comunque premierà Scorsese…
Se state cercando il nome di Nicolas Windind Refn, non lo troverete. Dopo l’omissione di Christopher Nolan lo scorso anno, Academy did it again!

George, non mi abbono a Fastweb. Basta chiamare!
Best Writing, Screenplay Written Directly for the Screen
Nominees:
The Artist (2011): Michel Hazanavicius
Le amiche della sposa (2011): Kristen Wiig, Annie Mumolo
Margin Call (2011): J.C. Chandor
Midnight in Paris (2011): Woody Allen
Una separazione (2011): Asghar Farhadi

Grande cinquina, questa.
Margin Call: la più grande sceneggiatura dell’anno agli Oscar Cannibali!
È poi successa una cosa che non capita poi molto spesso alle pellicole straniere, l’ottima sceenplay dell’iraniano Una separazione s’è presa la sua bella nomination.
E poi Le amiche della sposa: la più grande sceneggiatura comica dell’anno, oh yes! Peccato che nelle altre categorie sia stato decisamente sottovalutato.
Scandalosa comunque l’assenza di 50/50, ma un film sul cancro che fa ridere dev’essere qualcosa di ancora troppo tabù per gli Oscar…

"E io che ero già in vacanza... mi toccherà tornare per la
premiazione. Quest'anno la Canalis non la invita nessuno, vero?
Best Writing, Screenplay Based on Material Previously Produced or Published
Nominees:
Paradiso amaro (2011): Alexander Payne, Nat Faxon, Jim Rash
Hugo Cabret (2011/II): John Logan
Le idi di Marzo (2011): George Clooney, Grant Heslov, Beau Willimon
L'arte di vincere - Moneyball (2011): Steven Zaillian, Aaron Sorkin, Stan Chervin
La talpa (2011): Bridget O'Connor, Peter Straughan

Tra le sceneggiature non originali, a sorpresa è rimasto fuori The Help mentre è stato nominato lo script non certo fenomenale di Le idi di marzo, che avrebbe meritato più per il Gosling.
La talpa? ZZZZZZZZZZZZZZ, si merita giusto l’Oscar di sceneggiatura più noiosa e meno interessante dell’anno (e non solo di quest’anno).

"Se io sono il favorito, non è stata una gran annata per i cartoni..."
Best Animated Feature Film of the Year
Nominees:
Une vie de chat (2010)
Chico & Rita (2010)
Kung Fu Panda 2 (2011)
Il gatto con gli stivali (2011)
Rango (2011)

Sorpresa sorpresa, ma mica tanto: niente Pixar, forse per la prima volta nella Storia del premio per il miglior film animato. E a bocca asciutta pure Tintin. Che l’Academy abbia smesso di fare le seghe a Spielberg?
Sembrava così, però poi quel War Horse infilato a forza tra i migliori film dell’anno ci fa capire che non è così…

"Ma Ryan Gosling vi stava proprio sulle palle?"
Best Foreign Language Film of the Year
Nominees:
Rundskop (2011): Michael R. Roskam (Belgium)
Hearat Shulayim (2011): Joseph Cedar (Israel)
In Darkness (2011): Agnieszka Holland (Poland)
Monsieur Lazhar (2011): Philippe Falardeau (Canada)
Una separazione (2011): Asghar Farhadi (Iran)

La vittoria andrà 99 su 100 all‘ottimo Una separazione. Rundskop promette bene ed è tra le future visioni cannibali, mentre sugli altri 3 non so che dire… Andate su un sito cinematografico più preparato di questo.
E a questo punto voi dovreste dire “Ma non esiste un sito cinematografico più preparato di questo”.
Non lo dite? Ok, lo accetto, però almeno fatemi sognare…

"Magia: ho fatto credere a quei babbi dell'Academy di essere
più bravo in Moneyball che in The Tree of Life."
Best Achievement in Cinematography
Nominees:
The Artist (2011): Guillaume Schiffman
Millennium - Uomini che odiano le donne (2011): Jeff Cronenweth
Hugo Cabret (2011/II): Robert Richardson
The Tree of Life (2011): Emmanuel Lubezki
War Horse (2011): Janusz Kaminski

Questo se il mio English non è troppo fucked up dovrebbe essere il premio alla miglior fotografia.
Sacrosanta nomination a The Tree of Life.
Le parole filo-nazi di Lars Von Trier hanno precluso invece ogni possibilità di candidatura a Melancholia, però non riconoscere la bellezza assoluta della fotografia del film, questo sì è un vero crimine contro l’umanità.

"Ma che ti disperi per Fassbender? Shame è vietato ai
minori... oddio l'hai mica visto che ti si blocca la crescita?!"
Best Achievement in Editing
Nominees:
The Artist (2011): Anne-Sophie Bion, Michel Hazanavicius
Paradiso amaro (2011): Kevin Tent
Millennium - Uomini che odiano le donne (2011): Angus Wall, Kirk Baxter
Hugo Cabret (2011/II): Thelma Schoonmaker
L'arte di vincere - Moneyball (2011): Christopher Tellefsen

Non faccio in tempo ad applaudire una nomination a The Tree of Life, che mi viene colpevolmente ignorato per il montaggio. E quello di The Tree of Life non un montaggio, è il Montaggio della Vita. Come si fa a non nominarlo?
Questo è il Mistero della Vita. O forse solo degli Oscar.


"Dovevamo nominarmi per il miglior trucco: quello di sembrare
un'attrice. Come dite? Non c'ha creduto nessuno?
Best Achievement in Art Direction
Nominees:
The Artist (2011): Laurence Bennett, Gregory S. Hooper
Harry Potter e i doni della morte: Parte 2 (2011): Stuart Craig, Stephenie McMillan
Hugo Cabret (2011/II): Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo
Midnight in Paris (2011): Anne Seibel, Hélène Dubreuil
War Horse (2011): Rick Carter, Lee Sandales

Migliori scenografie all’insegna del passato e della nostalgia, da Midnight in Paris a Hugo Cabret con i “soliti” italiani Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, basta che non vinca il maghetto Harry Fotter!



Anonymous loro meritavano la nomination, mica il film.
Best Achievement in Costume Design
Nominees:
Anonymous (2011/I): Lisy Christl
The Artist (2011): Mark Bridges
Hugo Cabret (2011/II): Sandy Powell
Jane Eyre (2011): Michael O'Connor
Edward e Wallis: Il mio regno per una donna (2011): Arianne Phillips

Anonymous nominato agli Oscar, per gli agghiaccianti costumi, è qualcosa che fa davvero male al cuore. E al Cinema. E a me.
Contentino al film di Madonna Edward e Wallis, che comunque anche fosse stato ignorato del tutto non credo sarebbe stato un grosso male. Io in questa categoria tifo Jane Eyre.


Niente nomination? Ma guarda che trucco credibile abbiamo!
Best Achievement in Makeup
Nominees:
Albert Nobbs (2011)
Harry Potter e i doni della morte: Parte 2 (2011)
The Iron Lady (2011)

Per il miglior trucco, a sorpresa NON sono stati nominati I soliti idioti. Scandalo a Hollywood!

Best Achievement in Music Written for Motion Pictures, Original Score
Nominees:
Le avventure di Tintin: Il segreto dell'Unicorno (2011): John Williams
The Artist (2011): Ludovic Bource
Hugo Cabret (2011/II): Howard Shore
La talpa (2011): Alberto Iglesias
War Horse (2011): John Williams

Doppia nomination per il 79enne John Williams? Evvai di ricambio generazionale pure tra i compositori di musica! Scandalosa la nomination per Alberto Iglesias, autore delle soporifere musiche de La talpa, ma cui va comunque riconosciuto il merito di essere la colonna sonora perfetta per addormentarsi. In attesa di ascoltare la soundtrack del sempre ottimo Howard Shore per l’Ugo non ragioniere di Scorsese, la mia preferenza va a quelle ottime (sebbene non sempre perfettamente coordinate con le immagini) di The Artist.

"Hanno ridotto le nomination a 2 canzoni pur di non
nominare me e Justin Bieber? Sono oltraggiata!"
Best Achievement in Music Written for Motion Pictures, Original Song
Nominees:
I Muppet (2011): Bret McKenzie ("Man or Muppet")
Rio (2011): Sergio Mendes, Carlinhos Brown, Siedah Garrett ("Real in Rio")

Due sole nomination nella categoria di miglior canzone, andiamo bene: sbattito proprio zero qui per chi ha fatto le nomination.
Madonna snobbata in questa categoria e dovrà quindi rimandare ancora una volta i suoi sogni di Oscar. Comunque coraggio Maddy, se ce l’hanno fatta Angelina Jolie, Mel Gibson e Nicolas Cage, chiunque ce la può fare!

Best Achievement in Sound Mixing
Nominees:
Millennium - Uomini che odiano le donne (2011)
Hugo Cabret (2011/II)
L'arte di vincere - Moneyball (2011)
Transformers 3 (2011)
War Horse (2011)


"Sono un tipo tranquillo e tutto, però Drive una
sola nomination come Real Steel? Andiamo..."
Best Achievement in Sound Editing
Nominees:
Drive (2011)
Millennium - Uomini che odiano le donne (2011)
Hugo Cabret (2011/II)
Transformers 3 (2011)
War Horse (2011)

Unico contentino a Drive: una misera nominationcina per il suono.
Certo che all’Academy Awards sono proprio dei bastardi. Ma il cuore questa gente dove ce l’ha?

Best Achievement in Visual Effects
Nominees:
Harry Potter e i doni della morte: Parte 2 (2011)
Hugo Cabret (2011/II)
Real Steel (2011)
L'alba del pianeta delle scimmie (2011)
Transformers 3 (2011)

Real Steel nominato agli Oscar?
Vabbè gente, questa è una farsa: tutti a casa, dai!

Best Documentary, Features
Nominees:
Hell and Back Again (2011)
If a Tree Falls: A Story of the Earth Liberation Front (2011)
Paradise Lost 3: Purgatory (2011)
Pina (2011)
Undefeated (2011)

Tra i documentari, Pina di Wim Wenders si porta a casa la sua bella nomination, ma anche Paradise Lost e If a Tree Falls dovrebbero essere interessanti, mentre Hell and Back Again potrebbe essere il solito docu-bellico e Undefeated sembra una versione docu della serie tv Friday Night Lights, quindi cazzo figata!

"Ho presentato le nomination
perché l'anno scorso ero nominata?
No, perché so' fica!
Best Documentary, Short Subjects
Nominees:
The Barber of Birmingham: Foot Soldier of the Civil Rights Movement (2011)
God Is the Bigger Elvis
Incident in New Baghdad (2011)
Saving Face (2011/II)
The Tsunami and the Cherry Blossom (2011)

Best Short Film, Animated
Nominees:
Dimanche (2011): Patrick Doyon
The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore (2011): William Joyce, Brandon Oldenburg
La Luna (2011): Enrico Casarosa
A Morning Stroll (2011): Grant Orchard, Sue Goffe
Wild Life (2011): Amanda Forbis, Wendy Tilby

Tra i corti animati c’è il contentino alla Pixar, tra l’altro con un altro italiano in gara: Enrico Casarosa, regista genovese esordiente con La Luna.

Best Short Film, Live Action
Nominees:
Pentecost (2011): Peter McDonald
Raju (2011): Max Zähle, Stefan Gieren
The Shore: Terry George
Time Freak (2011): Andrew Bowler, Gigi Causey
Tuba Atlantic (2010): Hallvar Witzø

E così per il momento è tutto. 11 nomination per Hugo Cabret, 10 per The Artist, ma corsa aperta anche per Paradiso amaro, Moneyball, Woody Allen e Terrence Malick. La consegna dei premi avverrà il 26 febbraio e prima di allora ci sarà ancora modo di commentare e fare pronostici a dovere...
Niente Drive? Niente Gosling? La spiacevole sensazione era nell’aria, ma ora si è fatta certezza. Mi consolo comunque con le candidature non scontate per Jessica Chastain, Rooney Mara, Margin Call e Terrence Malick.
E a proposito di Malick, chiudo con un fioretto. Se la statuetta va a The Artist mi fa piacere, ma se il mio preferito The Tree of Life vince l’Oscar di miglior film, prometto che mi guardo un film con Jean-Claude Van Damme per in-te-ro!
L’ho detto.

28 commenti:

  1. GARY GARY GARY GARY GARY GARY GARY GARY!per il resto delusioni a manetta...hanno levato Tintin per mettere Kung fu panda?ma che si fumano questi?

    RispondiElimina
  2. ma quali caspita di parametri usano questi??????

    RispondiElimina
  3. Più che Gary voterei per Cary, se solo fosse ancora vivo :P Davvero, avevo un certo genere di aspettative per La Talpa...e invece ronf-zzz, condivido. Per il resto tifo The Artist sulla fiducia :D, simpatizzo assai per Malick, Woody e per il grande Christopher Plummer (da Capitano Von Trapp a padre gay, che s-passo!) :)

    RispondiElimina
  4. "Se la statuetta va a The Artist mi fa piacere, ma se il mio preferito The Tree of Life vince l’Oscar di miglior film, prometto che mi guardo un film con Jean-Claude Van Damme per in-te-ro!"
    PAURA!!
    non ne capisco una pippa di nomination ma mi hai ricordato tutti i film che volevo vedere ...chissà quando...

    RispondiElimina
  5. E comunque Di Caprio la nomination se la meritava!

    RispondiElimina
  6. Quella su Van Damme me la segno. Ricordalo.
    Tanto quella pippa colossale di The tree of life non vincerà MAI.
    E meno male. Già mi sono dovuto sciroppare la sua vittoria a Cannes.
    Contentissimo per Margin call e Rundskop. E anche per Rooney Mara.
    Scandalo totale Drive.

    RispondiElimina
  7. Sono d'accordo con pesa: DiCaprio meritava almeno la nomination. E poi nei film d'animazione come hanno potuto non mettere Arrietty? Ormai lo Studio Ghibli rappresenta ancora una delle poche certezze nel cinema.

    RispondiElimina
  8. quest'anno se la menano che sto sveglia fino all'alba per vedere 'sto teatrino, banda di marchettari, che non mi hanno nemmeno preso Ryan e Michael, tsè!

    RispondiElimina
  9. il "mediocre" Moneyball?!? ripigliati... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui non giochiamo lo stesso sport proprio [cit.] :D

      Elimina
    2. Concordo con il Chicken. Moneyball spacca.

      Elimina
  10. Non li perdoneró mai per aver tenuto fuori Fassbender, Gosling e Refn! Per l'animazione spero vinca Rango .

    RispondiElimina
  11. Il mio odio contro The Artist aumenta ogni giorno di più

    RispondiElimina
  12. La didascalia sotto Rango è superiore!

    RispondiElimina
  13. mi sono divertito troppo a scoprire le nomination con il tuo post :) sono anche d'accordo con quello che dici, a parte per "la talpa" che per me è un filmone e il protagonista è da oscar (anche se non lo vincerà). Tra le protagoniste al femminile ho visto solo Viola Davis ed è superba (meritevole della statuetta). The Artist merita le candidature.
    Nota dolente: l'Italia non pervenuta, a parte i soliti noti

    RispondiElimina
  14. Mi dispiace ma dirò qualcosa che non ti piacerà: godo per l'esclusione di Drive! :D
    Gosling avrà tempo per rifarsi, mi dispiace molto di più per Di Caprio che si merita la statuetta almeno dai tempi di The Aviator, ma a quanto pare l'ha fatta grossa a qualcuno degli Academy, non c'è altra spiegazione. Così come invece è palese che Michelle Williams stia molto simpatica ai giurati, fatto di cui non posso che essere contento.
    Che The Tree of life non sia stato nominato nel montaggio è un crimine contro la settima arte, ma almeno ha ricevuto due nomination importantissime.

    RispondiElimina
  15. Avrei dato anche io un premio a Ryan! Comunque... parlando d'altro ma Once Upon a Time vale la pena di guardarlo o no? :-S Ho visto il pilot e mi sono quasi addormentata... e The Secret Circle (ho letto i primi 4 libri e non sembrava male e ora so che fanno la serie! Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. riguardo a once upon a time, all'inizio non mi convinceva molto. poi dalla terza o quarta puntata è scattato qualcosa e adesso è una delle serie che seguo con più piacere! le ultime puntate sono state davvero fighe, quindi ti consiglio di continuare a vederlo. la serie di the secret circle è carina, una sorta di the vampire diaries con le streghette al posto dei vampiri. consigliata pure quella, negli usa è già in onda! ;)

      Elimina
  16. Posso dirlo? Che schifo. Poi non inserire Drive e Ryan tra le nomination mi fa pensare che il mondo sia più in giusto di quanto pensassi. A sto punto io tifo per Allen

    RispondiElimina
  17. Ma grazieee! Lo sapevo che potevo fare affidamente su un giudizio! E allora mi fido e continuo! :-)
    Non so se guardare la continuazione di Being Human UK però... non solo per Mitch, ma anche George se ne va... ufffffffffff

    RispondiElimina
  18. Ahaha guarda qui! If 2012’s Oscar-nominated Movie Posters Told The Truth... http://addicted2cinema.tumblr.com/post/16468090715/if-2012s-oscar-nominated-movie-posters-told-the

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la segnalazione! l'anno scorso avevo trovato qualcosa del genere, quelli di quest'anno li cercavo. fantastico quello di a dangerous method! :)
      però non hanno fatto the artist?!

      Elimina
    2. qui ci sono tutti! (http://www.theshiznit.co.uk/feature/if-2012s-oscar-nominated-movie-posters-told-the-truth.php) ma comunque in confronto a questa locandina, la tua recensione muta di the artist era da oscar! ;)

      Elimina
  19. Torno da queste parti per dire che ho appena visto 50/50 e sono ancora più incazzata di prima per queste nomination del cazzo, scusate il francese. Andassero tutti a spalar letame

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com

Google Analytics